Quando il lavoro è schiavitù Il lavoro nobilità l'uomo? No. Sempre più spesso lo mortifica.

DARE LAVORO, DARE SCHIAVITÙ

In situazione di crisi economica e disoccupazione elevata, si tende ad attribuire valore positivo a qualsiasi “entità” che assuma persone per farle lavorare.
Questo è un gravissimo errore!!!

E’ lo stesso tipo di ragionamento assurdo secondo il quale addirittura la mafia sarebbe non deprecabile perché “dà il lavoro”! Ma, francamente, chissenefrega se dà il lavoro!!!

Bisogna analizzare tutta la filiera del lavoro, bisogna capire se la qualità dell’ambiente di lavoro è buona, se c’è rispetto delle persone, se il lavoro è retribuito dignitosamente, se sono rispettati i diritti umani.


INSERTO PROMOZIONALE


Altrimenti – le cose vanno chiamate con il nome appropriato – il lavoro NON è lavoro, ma è schiavitù e quei datori non fanno del bene, ma distruggono persone parassitandole.

 

Cosa ti fa pensare il post?

Commenta per primo!

Avvisi per
avatar