Le 116 sostanze cancerogene nel 2015 secondo OMS, Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro Inclusa la carne, ma quella lavorata, forse anche la carne rossa, pare che la carne bianca non sia stata considera.

E’ stata diffusa la lista – che trovate in basso – delle sostanze considerate cancerogene, nel 2015, dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC). La lista è stata integrata con il risultato degli studi di 22 esperti dell’agenzia anzidetta, sezione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), provenienti da 10 paesi diversi del mondo. Lo riferisce il DalyMail in un articolo 1) Revealed… the 116 things that cause CANCER – according to World Health Organization experts pubblicato nell’ottobre 2015.

LEGAME TRA CANCRO, CARNI ROSSE E CARNI LAVORATE.

carne lavorata cancerogenaIn particolare, gli esperti dell’OMS si  sarebbero dedicati allo studio degli effetti delle carni rosse e lavorate. Gli esperti avrebbero stilato la lista esaminando circa 800 studi, che avevano lo scopo di indagare il legame tra cancro, carne rossa (non lavorata) – quindi, dobbiamo dedurre che la carne bianca non sia stata considerata? pare di sì – e carne lavorata di vari tipi.

Gli esperti avrebbero concluso che una porzione di 50 grammi di carne lavorata, mangiata ogni giorno, aumenterebbe il rischio di cancro del colon-retto del 18% e che le carni rosse “potrebbero” essere, probabilmente, cancerogene per l’uomo, con correlazione al cancro intestinale, ma anche al pancreas e alla prostata.


Si intuisce una differenza di relazione tra carni non-lavorate e carni lavorate. Nello specifico l’allarme viene lanciato per la relazione tra cancro e carni lavorate. Infatti, Kurt Straif, capo del Programma Monografie IARC (Monographs Programme) avrebbe dichiarato, sempre secondo l’articolo del DailyMail:

“In view of the large number of people who consume processed meat, the global impact on cancer incidence is of public health importance.”

Che traduciamo:

“In considerazione del gran numero di persone che consumano carne lavorata, l’impatto globale sulla incidenza del cancro è di importanza la salute pubblica.”

Il dottor Christopher Selvaggio, direttore della IARC ha aggiunto:

‘At the same time, red meat has nutritional value.
‘Therefore, these results are important in enabling governments and international regulatory agencies to conduct risk assessments, in order to balance the risks and benefits of eating red meat and processed meat and to provide the best possible dietary recommendations.’

Che traduciamo:

‘Allo stesso tempo, la carne rossa ha valore nutrizionale.
‘Pertanto, questi risultati sono importanti per consentire governi e le agenzie internazionali di regolamentazione a valutare i rischi, al fine di bilanciare i rischi e i benefici di mangiare carne rossa e carni lavorate e per fornire i migliori possibili raccomandazioni dietetiche.’

LISTA DELLE 116 COSE CHE POSSONO CAUSARE IL CANCRO

E, come preannunciato all’inizio del post, ecco di seguito la lista, stilata dallo IARC OMS, delle 116 cose cancerogene che possono causare il cancro. Insieme, all’ormai noto, fumo di tabacco, attivo e passivo, e all’alcool, troviamo anche una serie di attività quotidiane quasi impossibili da evitare, ad esempio, l’inquinamento atmosferico, l’aria che respiriamo. Sono considerate anche alcune malattie, come l’epatite B e C e l’HIV.

Ecco le 116 sostanze o attività “cancerogene”, al 39 carne LAVORATA:
1. Fumo del tabacco
2. Lampade e lettini solari
3. Produzione di alluminio
4. Arsenico nell’acqua
5. Produzione di auramina, disinfettante
6. Produzione e riparazione di scarpe e stivali
7. Fare lo spazzacamino
8. Produzione del gas dal carbone
9. Produzione catrame da carbone
10. Produzione di carbone coke
11. Fabbricazione di mobili
12. Estrazione minerale in miniera con esposizione al radon
13. Fumo indiretto
14. Fusione di ferro e acciaio
15. Produzione di isopropanolo
16. Tintura
17. Dipingere
18. Pavimentare e coprire tetti con catrame
19. Industria della gomma
20. Esposizione a vapori con acido sulfurico
21. Respirare aflatoxine, prodotte naturalmente da una specie di funghi, Aspergillus flavus and Aspergillus parasiticus. Da tempo le aflatoxine erano considerate fra le sostanze più cancerogene al mondo.
22. Bevande alcoliche
23. Noci della palma areca, di solito masticate con le foglie di betel
24. Foglie di betel senza tabacco
25. Foglie di bete con tabacco
26. Pezzi di catrame naturale da carbone
27. Catrame naturale
28. Bruciare carbone in casa
29. Scarico di diesel
30. Oli minerali, non trattati o poco trattati
31. Fenacetina (antidolorifico)
32. Piante contenenti acidi aristolochici (usate nella erboristeria medica cinese)
33. Bifenile policlorinato (fuori legge in molti Paesi) usato in impianti elettrici e carta copiatrice senza carbone
34. Pesce salato alla cinese
35. Olio di scito
36. Particelle non bruciate di carbone
37. Tabacco sena fumo (fiuto, masticazione)
38. Segatura
39. Carne lavorata
40. Acetaldeide (etanale; aldeide acetica)
41. Aminobifenil
42. Acidi aristolochici e piante che li contengono
43. Amianto
44. Arsenico e composti con arsenico
45. Azatioprina, usata nei trapianti di fegato
46. Benzene
47. Benzidina
48. Benzopirene
49. Berillio
50. Chlornapazina (N, N-Bis(2-chloroethyl)-2-naphthylamine)
51. Etere bis(chloromethyl)
52. Etere hloromethyl methyl
53. Butadiene
54. Butanediolo dimethanesulfonato (Busulphan, Myleran)
55. Cadmio and composti di cadmio
56. Chlorambucil
57. Methyl-CCNU (1-(2-Chloroethyl)-3-(4-methylcyclohexyl)-1-nitrosourea)
58. Composti a base di cromo
59. Ciclosporina
60. Anticoncezionali, ormonali, forme combinate (quelli che contengono estrogeni e progestogeni)
61. Anticoncezionali, orali, forme di contraccezione in sequenza (un periodo di soli estrogeni seguito da un periodo di estrogeni e progestogeni)
62. Cyclophosphamide
63. Diethylstilboestrol
64. Tinture a base di benzidina
65. Virus di Epstein-Barr
66. Estrogeni, nonsteroidei
67. Estrogeni, steroidi
68. Terapia con estrogeni per menopausa
69. Etanolo negli alcolici
70. Erionite
71. Ossido di ethylene
72. Etoposide solo e in combinazione
73. Formaldeide
74. Arsenide di Gallio
75. Infezione di Elicobactero del pilori
76. Epatite B cronica
77. Epatitis Cronica
78. Rimedi a base di erbe con piante del genere Aristolochia (vedi punto 42)
79. HIV tipo 1
80. Papilloma virus tipo 16, 18, 31, 33, 35, 39, 45, 51, 52, 56, 58, 59, 66
81. Virus limfotropico tipo-I
82. Melphalan
83. Methoxsalen (8-Methoxypsoralen) con raggi ultravioletti A
84. 4,4′-methylene-bis(2-chloroaniline) (MOCA)
85. MOPP e altre chemoterapie
86. Gas nervino (sulphur mustard)
87. 2-Naphthylamine
88. Radiazioni di neutroni
89. Composti di nickel
90. 4-(N-Nitrosomethylamino)-1-(3-pyridyl)-1-butanone (NNK)
91. N-Nitrosonornicotina (NNN)
92. Infezioni con Opisthorchis viverrini
93. Inquinamento dell’aria
94. Particolato pesante nell’inquinamento atmosferico
95. Fosfati
96. Plutonio-239
97. Radio iodine, isotopi a corto ciclo vitale (esposizione da bambini)
98. Radionuclides, α-particle-emitting, internally deposited
99. Radionuclides, β-particle-emitting, internally deposited
100. Radio-224
101. Radio-226
102. Radio-228
103. Radon-222
104. Schistosoma haematobium
105. Cristalli di silicio
106. Raggi solari
107. Polveri con fibre di amianto
108. Tamoxifen
109. 2,3,7,8-tetrachlorodibenzo-para-diossina
110. Thiotepa
112. Treosulfan
113. Ortho-toluidine
114. Clorato di Vinyl
115. Raggi ultravioletti
116. Raggi X e raggi gamma.

CONCLUSIONE

Quindi, a creare il danno sarebbero le carni lavorate, ma, ci domandiamo se forse dipenda, anche e soprattutto, dagli additivi e conservanti utilizzati nella produzione di carni lavorate (che sono, ricordiamolo, insaccati, cioè salami, mortadella, wrustel, hamburgher, spinacine ecc.). Non sappiamo se questo aspetto sia stato studiato dall’OMS, andremo a leggere lo studio completo, se disponibile, per capire se invece se ne parla.

LIBRI CONSIGLIATI SU
Condividi! Grazie!

Bibliografia e riferimenti   [ + ]

Cosa ne pensi? Commenta!
Scrivi la tua opinione su: Le 116 sostanze cancerogene nel 2015 secondo OMS, Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro Inclusa la carne, ma quella lavorata, forse anche la carne rossa, pare che la carne bianca non sia stata considera.