Amianto (Eternit), risorsa per riciclo con siero del latte – Norberto Roveri

Buone notizie, poco note, per risolvere la “piaga” eternit – non d’Egitto, ma d’Italia, perché all’estero sono stati meglio tutelati – spacciato, nel secolo scorso, per prodotto edilizio “eterno” e indistruggibile, oltre che ecologico, malgrado la dannosità fosse già nota dai primi del ‘900 agli esperti del settore e ai politici, che solo dopo molti anni dallo smercio hanno reso noto al pubblico consumatore essere, invece, causa di malattie.

Con la doppia beffa, quale acquirente di prodotto (non eterno e non ecologico, come spacciato), di carico di responsabilità che dovrebbe gravare, come accade per ogni merce, sul produttore, non sull’acquirente.

SPECULAZIONI SULLE BONIFICHE

E, non bastasse la recente e sorprendente risoluzione liberatoria del produttore nel processo per quanto concerne i danni biologici causati agli operai,  il cemento amianto/eternit continua a creare problemi a causa del rallentamento delle bonifiche dovuto ai costi proibitivi e alle speculazioni che sono di livello tale che possono essere anche inquadrate come istigazione a delinquere.


infatti, c’è chi escogita “fatturazioni false”, per ottenere maggiore copertura dei costi con quote più alte di contributi statali, dietro ai quali movimenti poi si possono andare a creare problemi di degrado quali riciglaggio di denaro sporco; altri invece prendono vie traverse, più economiche e non si sa dove finisce il materiale rimosso, che poi viene ritrovato buttato un po’ dove capita, come si permette di fare solo a qualche “privilegiato” di delinquenza.

AMIANTO, DA RIFIUTO A RISORSA, MA ALLO STATO NON INTERESSA

Ci sarebbero buone nuove sul riciclo di amianto, ma chissà perché non si parla molto della possibilità di trasformare l’amianto da rifiuto pericoloso, in particolare molto pericoloso se concentrato in discariche 1)Dove finisce l’eternit rimosso: pericolo discariche, a risorsa da ricicliare.

amianto eternit con siero del latte

amianto eternit bonifica con siero del latte

Ad esempio, Norberto Roveri (docente presso il dipartimento di Chimica dell’Università di Bologna) propone di riciclare l’amianto con siero del latte. Sembra un miracolo della natura, ma pare che l’amianto a contatto con il siero del latte diventi innocuo. Il tutto si farebbe con costi bassi, ridotti ancora di più se si pensa che il metodo consente di riciclare anche gli scarti delle produzioni di formaggio e trasforma l’amianto da rifiuto a materia prima per l’industria. Ad esempio, come fertilizzante, idropittura e altro.

Qui di seguito una conferenza sull’argomento, sentiamo che cosa ci spiga Norberto Roveri:

LO STATO ISTIGA E OMETTE

Sembra un miracolo della natura, che però, chissà perché… non attira l’attenzione delle istituzione statali che, ancora una volta, continuano a non tutelare la salute dei cittadini, ma a danneggiarli e istigarli a delinquere.

Condividi! Grazie!

Bibliografia e riferimenti   [ + ]

Cosa ne pensi? Commenta!
Scrivi la tua opinione su: Amianto (Eternit), risorsa per riciclo con siero del latte – Norberto Roveri